top of page
272712108_5636864399663833_8999524363267799802_n.jpeg

Sono nato 38 anni fa a Palermo, da 20 vivo a Milano lavorando nell'editoria e nei media digitali. A dodici anni ho deciso che avrei fatto il giornalista: chiesi consiglio a Montanelli che, bontà sua, mi rispose. Quattro anni dopo ho scritto i miei primi articoli, ho fondato una rivista e, prima di laurearmi, ho pubblicato i miei primi libri. L’ultimo si intitola Nonostante tutte, è il primo di una nuova collana di Einaudi ("Gli Unici") e racconta la storia di una donna immaginaria attraverso i frammenti di lettere, diari e memorie private di 119 donne realmente esistite. 

A Sky: sito, podcast e tv 
Dal 2010 al 2022 ho fatto parte della redazione di Sky TG24: ho realizzato articoli, gallery, liveblog, speciali, timeline e longform per il sito e per sette anni mi sono occupato del coordinamento dei collaboratori e della pianificazione dei contenuti digitali. 
Ho firmato approfondimenti e storie di copertina per la tv sui rischi per la privacy online su Facebook e Google, sui nuovi finanziamenti alla politica e sull'abbandono di alcune aree protette del nostro Paese. 
Per Sky TG24 ho ideato e conduco tuttora "Incipit", una rubrica di libri nata sui social e sul web, che dal 2020 è diventata anche un appuntamento fisso in tv (il mercoledì mattina e il sabato pomeriggio). Da un paio di anni faccio anche un podcast: si intitola "Tra le righe" e racconta storie di vita e di scrittura con l’aiuto di chi ogni giorno vive di parole. 

Editoria, libri, giornali, riviste
Dal 2005 al 2012 ho lavorato come consulente editoriale prima di una fondazione milanese, poi di una delle maggiori agenzie letterarie italiane (Pnla) e infine di una casa editrice (Mursia), per la quale, oltre a svolgere l'attività di editor, ho ideato e curato una collana, “Inchiostri”, dedicata al giornalismo.

Ho scritto diversi libri: oltre a Nonostante tutte, gli altri sono saggi. Il più recente è "Ho molti amici gay. La crociata omofoba della politica italiana" (due edizioni) ed è il gemello di "Stai zitta e va’ in cucina. Breve storia del maschilismo in politica da Togliatti a Grillo", che è stato recensito in Italia e all’estero ed è arrivato alla settima ristampa.

Dal 2006 al 2013 ho scritto recensioni, interviste e approfondimenti culturali per: Il Foglio, A-Anna, Panorama, Il Riformista, Il Giornale, La Repubblica-Palermo, Liberal, L’Indice dei libri del mese, L’Occidentale, La macchina del tempo. Di questi temi mi sono occupato saltuariamente anche per Avvenire, Focus, Class, Stilos e altre testate minori. Dal 2001 al 2010 ho scritto di politica per Panorama, L’Ora, Il Giornale di Sicilia, L’Indipendente.
Dal 2004 al 2007 ho fondato e diretto Gli Apoti, ("coloro che non la bevono"), una rivista quadrimestrale di letteratura, storia, arte e politica, edita da Gasm. Sette numeri, dieci edizioni, ha ospitato tra l'altro interviste e interventi di storici, scrittori e giornalisti tra cui Giorgio Bocca, Enzo Biagi, Andrea Camilleri, Luciano De Crescenzo, Gian Enrico Rusconi.

Scuola, università (e tutto il resto)
Nel 2015 ho ideato e curato con Paolo Zanini un laboratorio a numero chiuso di Storia contemporanea nella facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli studi di Milano, “Dall’Uomo qualunque alla Lega. La contestazione alla Repubblica dei partiti”, dedicato all’antipolitica.
Mi sono laureato all’Università Cattolica di Milano (facoltà di Giurisprudenza), dopo il diploma al Liceo Classico di Termini Imerese (Palermo). Dal 2010 sono un giornalista professionista.

bottom of page