• Filippo Maria Battaglia

Il poeta condannato a trasformarsi in metafora

È stato il poeta pazzo e vagabondo per antonomasia. La sua vicenda è stata ricordata come singolare ed eccezionale, diventando così una storia di irresistibile vocazione all’esemplarità: quasi fosse impossibile non farne una bandiera e, suo malgrado, una metafora.


Per decenni, Dino Campana è stato vittima di uno degli equivoci più persistenti della letteratura del Novecento italiano.


A ricordarlo, nella nuova puntata di "Tra le righe", il podcast sui libri di Sky TG24, è uno dei biografi e degli studiosi più autorevoli dell’autore dei Canti Orfici, Gianni Turchetta, che parte proprio da questo equivoco per rievocarne la storia.


La puntata è disponibile su tutte le principali piattaforme (qui i link).

Fatemi sapere cosa ne pensate!





5 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti