• Filippo Maria Battaglia

Come è bello riscoprire Arpino e le sue lettere scontrose

Aggiornato il: nov 1

Quando Giovanni Arpino decide di accettare la collaborazione col settimanale “Tempo” di Arturo Tofanelli è il 1964. È già un narratore affermato: ha pubblicato con Einaudi e con Mondadori, ha vinto lo Strega ma è lontano, lontanissimo dal cliché dell’intellettuale impegnato.

Arpino ha 37 anni e decide di intitolare la sua rubrica “Lettere scontrose”: ogni settimana ne firma una, indirizzata a politici, attori, sportivi, scrittori. Sono lettere irriverenti ma mai spigolose, e rilette a distanza di più di mezzo secolo stupiscono soprattutto per una qualità: non sono affatto estemporanee. Minimum Fax ha deciso di portarle in libreria nella collana Classics e con la postfazione di Bruno Quaranta (Lettere scontrose, pp. 400. euro 18).


La recensione integrale è disponibile qui, sul sito di Sky Tg24




8 visualizzazioni
  • Twitter Clean
  • Flickr Clean
  • Instagram
  • Twitter Icon sociale
  • Facebook Icona sociale
  • LinkedIn Icona sociale