Libri, innanzitutto.

Il 19 gennaio 1944 muore Maria Messina, la scrittrice della provincia e soprattutto la scrittrice della miseria cronica e lenta vissuta con quotidiana rassegnazione dalle donne di inizio Novecento.

"Maria Messina - ha scritto un grande critico siciliano del Novecento, Giuseppe Antonio Borgese - ha sentito con novità l'ostinata malinconia della provincia povera, quel tanfo indefinibile da prigione di gente onesta che da Napoli in su è ignoto anche agli italiani".

La sua sottovalutazione rappresenta bene una buona dose dei pregiudizi della nostra critica, e la sua scoperta e la sua lettura è preziosa anche per questo.



È online la nuova puntata di “Tra le righe”, il podcast di Sky TG24 dedicato ai libri. Stavolta si parla di sensi e di sensazioni nella scrittura. Ospiti Simonetta Agnello Hornby, Silvia Avallone, Antonio Manzini, Dacia Maraini e l’anglista Daniela Ciani Forza.

Oltre che Sky Tg24, la puntata si può ascoltare su tutte le principali piattaforme (qui i link). Fatemi sapere cosa ne pensate!

, in

L'anno nuovo inizia con una nuova puntata del podcast "Tra le righe"! Questa volta parliamo di uno dei grandi nomi del Novecento italiano, Gianni Rodari.

Una storia che potrebbe essere raccontata dai numeri: 300, come la quantità inevitabilmente approssimativa delle sue edizioni pubblicate nel mondo; 65, come lingue in cui è tradotto; 10 milioni, come la soglia di copie vendute dai suoi libri, agilmente superata ormai da qualche anno.

La letteratura non si fa con il pallottoliere, d’accordo, però i numeri, a volte, ci dicono molto del successo di un autore finito nelle librerie di Caracas così come in quelle del nord della Siberia.


Coi suoi libri Rodari ha dimostrato come il compito di ogni scrittore sia dare al lettore parole piene, parole cioè vere, non suoni superflui da dimenticare immediatamente.

Ed è incredibile constatare come per molti, troppi, anni sia rimasto per la critica solo un autore per bambini: eclettico e talentuoso certo, ma comunque “minore”, e dunque liquidato con una scrollata di spalle e salutato con una sbrigativa menzione. Finendo così con lo scontare un’antica diffidenza che ha radici lunghe e lontanissime nella nostra letteratura.


Gli ospiti della puntata di Sky TG24 sono lo scrittore Bernard Friot (che in Francia è anche il suo traduttore) e due delle maggiori esperte del grande scrittore nato a Omegna: Grazia Gotti e Daniela Marcheschi.

Potete ascoltare la puntata qui, fatemi sapere cosa ne pensate!