Libri, innanzitutto.

Aggiornamento: 13 feb

Si intitola “Nonostante tutte”, arriva in libreria il 15 febbraio.

Racconta la storia di Nina, una donna che in realtà potrebbe chiamarsi con oltre cento nomi differenti.

La sua storia è immaginaria, il suo racconto no: è affidato alle parole di centodiciannove donne realmente esistite.

Donne diverse per età, istruzione, provenienza ed estrazione, tutte accomunate da una necessità: lasciare traccia di sé in una pagina di diario, in una lettera o su un foglio di un quaderno privato sfuggito all’oblio.

È attraverso questi frammenti, scelti tra migliaia e assemblati come tessere di un mosaico, che cinque anni fa la storia di Nina ha iniziato a prendere vita.

Scrivere, per lei e per le centodiciannove donne che le hanno dato voce, ha significato soprattutto questo: portare in salvo se stesse, in una lotta quasi fisica con le parole che non ha ammesso tentativi di revisione calligrafica o di correzione. Ed è a questa urgenza, e alla sua irriducibilità, che è affidata l’autenticità di questo racconto.


“Nonostante tutte” esce per Einaudi martedì, in una nuova collana che si chiama “Unici” e che debutta proprio con questo libro.

Fatemi sapere cosa ne pensate, io spero che la storia di queste donne vi emozioni quanto ha emozionato me.




“Non ho mai avuto la minima intenzione di dimostrare alcunché. Nessun romanzo potrebbe farlo, mi sembra”.

Questa frase è di Inès Cagnati, una scrittrice francese che finora in Italia è stata sostanzialmente ignorata e che ora Adelphi ha portato in libreria con questa storia di amore e di violenza. Una storia che ci ricorda come i cosiddetti “temi”, nella buona letteratura, non contano quasi mai; conta invece lo stile, e lo stile non è mai un ornamento, ma il punto di vista che un autore ha di guardare il mondo.



“Tra le righe”, il podcast di Skytg24 che ogni settimana racconta storie di vita e di scrittura, festeggia il primo anno con una bella notizia: in poco meno di due mesi i dati di ascolto sono quasi raddoppiati (+84%)!


L’ospite della trentunesima puntata è Simonetta Agnello Hornby. Come tutti gli episodi, anche questo è disponibile su tutte le principali piattaforme (qui i link).

Fatemi sapere cosa ne pensate!